Recensione – Zoo 1×09 “Murmuration”

Una settimana alla volta, anche Zoo, lentamente, comincia ad avviarsi alla sua fine. Questo però non significa che i problemi diminuiscono, anzi.

Questa nona puntata si apre così come era terminata la precedente: Mitch in un ufficio della Reiden che vede Delavane dietro ad una porta a vetri. Sarà quello, probabilmente, a convincerlo che quell’affare non s’ha da fare: così prende Cellula Madre e medicine per la figlia e scappa (in modo molto stupido, aggiungerei). Non avrei mai pensato che sarebbe riuscito a scappare indenne, ma a quanto pare in una delle multinazionali più potenti e importanti del mondo, tutti gli addetti alla sicurezza si erano presi il ponte di Ferragosto di ferie, non saprei.

Fatto sta che Mitch si salva e viene dunque premiato per la sua stupidità. Torna da team per confessare loro cosa stava per fare e per raccontare di Delavane. Dopo i primi scetticismi e le prime ostilità (sempre dovute alla stupidità di Mitch… non per niente è sempre stato il mio preferito del gruppetto), decidono di concentrarsi sulle cose più importanti: Chloe e Jamie hanno l’FBI alle calcagna per l’omicidio di Ben, quell’agente corrotto, e tutto il gruppo è ormai adesso in pericolo. Ma la domanda più importante è: perchè mai coloro che stavano cercando di combattere, li hanno assunti in prima battuta? Abraham pone sempre i quesiti più ragionevoli.

Zoo-1x09-2

Il team si divide: Jackson e Chloe vanno a casa di Delavane, Abraham e Mitch si dirigono a casa della figlia di quest’ultimo per darle le medicine che le servono, e Jamie contatta Wilson, del giornale, per raccontare tutto ciò che sa alla stampa.

I primi due, da Delavane, non ricavano nullo: l’uomo propone loro di riavere la Cellula Madre, in cambio dell’indennità, ma la proposta, ovviamente, viene declinata. Delavane ha tutto da perdere in questo scandalo e Jackson e Chloe lo sanno, e lo lasciano quindi lì, a proteggere la Reiden Global a discapito della sua stessa reputazione.

Abraham e Mitch devono affrontare un problema più grave: un attacco di corvi in un parco giochi per bambini, dove si trovano anche la figlia e la ex moglie del veterinario. Riescono a salvare tutti in corner, grazie all’aiuto dei vigili del fuoco.

Nel mentre, Jackson e Chloe raggiungono Jamie in un losco bar dove la ragazza ha organizzato l’incontro con il suo amico giornalista. Quando gli viene raccontata tutta la storia, Wilson è interessato alla vicenda, anche perchè potrebbe garantirgli un enorme successo mediatico ma, una volta che si trova ad essere seguito da un agente brutto e cattivo dell’FBI si mette paura e rinuncia a tutto.

A questo punto sorge un problema grosso: il team non può rivolgersi né alle autorità (che non vedono l’ora di sbattere in galera gente a caso che abbia aggredito/insultato/ucciso un qualunque agente FBI, anche se corrotto), né alla stampa (qualunque giornale rischia un’ingiunzione dalla Reiden). Tutto quello che possono fare, nascosti in casa dell’ex moglie di Mitch, è pensare, trovare una soluzione e agire. Si cerca un animale che sia mutato, ma senza l’aiuto della Reiden Global, in modo da poter creare un vaccino. Arrivano così ai leopardi che si trovano in Zambia, in Africa: hanno attaccato sì, ma in quella zona i prodotti arrivano da una multinazionale concorrente alla Reiden. Quindi tutto il gruppo sfugge all’FBI, diretti in Africa. Ma come hanno intenzione di arrivarci

Dopo un paio di episodi abbastanza deludenti (sempre prendendo in considerazione che è una serie tv estiva e senza particolari attrattive, sia in sceneggiatura che per quanto riguarda la trama, non abbastanza sviluppata nelle sue potenzialità), questa puntata è stata davvero piacevole. Mi sono ritrovata, per la prima volta da qualche settimana, presa, in attesa di sapere cosa sarebbe successo dopo. Adesso sono davvero curiosa di sapere cosa accadrà nel prossimo episodio. Ricordo che mancano solo 3 puntata alla fine della stagione, ma solo 2 serate, in quanto gli episodi 11 e 12 verranno trasmessi insieme, in un episodio unico da 90 minuti. Quindi dobbiamo prepararci a dire addio (forse per sempre, ancora non si è parlato un rinnovo per il prossimo anno) a Zoo, nella speranza che il finale sia autoconclusivo… per quanto una serie non sia accattivante o particolarmente interessante, tutti gli appassionati di telefilm, come me, sanno quanto sia orribile un finale aperto senza un rinnovo.

Edit: queste e tutte le altre recensioni sono state scritte durante la messa in onda americana, quando ancora non eravamo a conoscenza del rinnovo per una season2.

Vi invitiamo a passare dalla pagina italiana del telefilm: Zoo Serie Tv Italia