Recensione – Sherlock 4×02 “The Lying Detective”

Dopo un primo episodio partito un po’ in sordina, finalmente, con “The Lying Detective”, è tornato lo Sherlock a cui siamo abituati: geniale, un po’ folle e decisamente imprevedibile. Ma, a mio parere, un grande supporto all’episodio proviene dall’inquietante figura di Culverton Smith (interpretato da Toby Jones) e dal suo spaventoso sorriso.

La primissima parte della puntata viene affidata completamente alle sapienti mani di Benedict Cumberbatch, il quale, con l’aiuto di monologhi e dialoghi perfetti provenienti dalla penna di Mark Gatiss, mette in scena una delle sue performance migliori. Il famoso detective, fatto e completamente su di giri, passa una particolare notte in compagnia di una donna (e già qua sentiamo puzza di bruciato) che gli sottopone un caso. Sherlock è però abbandonato a sé stesso e per coinvolgere John ha bisogno di tutte le sue doti persuasive e preveggenti, ma alla fine riesce a coinvolgerlo nell’indagine su Culverton Smith, “filantropo” e cereal (o serial?) killer.

La trama, stavolta piuttosto semplice da seguire rispetto all’ingarbugliato primo episodio, è incredibilmente avvincente e, perciò, tiene attaccati allo schermo fino all’ultimo secondo, tirando in ballo non solo le incredibili doti deduttive di Holmes, ma anche l’emotività e i sentimenti di John Watson, ovviamente sconvolto e disperato per la morte della moglie Mary, ma anche in colpa per ciò che aveva pensato di fare quando lei era ancora in vita. Incredibilmente sarà proprio Sherlock a ricordargli che, in fondo, siamo tutti umani.

La puntata va avanti a colpi di deduzioni eccezionali (aiutate anche dalla bellissima grafica tipica di Sherlock) e, alla fine, il “mistero Moriarty” continua a non avere risposte, ma solo altre domande. Il fatto che in questo episodio sia stato solo un evento di contorto (relegato infatti agli ultimi secondi di puntata) è stato, almeno a mio parere, piacevole, in quanto abbiamo potuto soffermarci di più su un nuovo caso, un nuovo cattivo, e sul difficile ma importante rapporto tra Sherlock e John, che si ritrovano soli, insieme, ancora una volta. E il loro ultimo dialogo è un’ulteriore prova della loro amicizia.

E se questo episodio vi avesse comunque lasciato dei dubbi, come rimanere impassibili durante gli ultimissimi secondi di episodio e l’incredibile rivelazione della “terapista” di John? Un colpo di scena coi fiocchi che non poteva che venire dalla diabolica mente di Gatiss…

 

Vi raccomandiamo di visitare la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle novità del mondo del cinema e della tv: CineTv – Recensioni e News

Vi raccomandiamo di passare da: Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita – British Artists AddictedJohnlock Italia Sherlock&Watson – All Things Benedict Cumberbatch – Cumberbatched ItaliaSherlock Italia Serie TvI think the world needs to see more of my face – Martin FreemanI don’t shave for Sherlock HolmesSherlock (BBC) ItaliaOnce Upon a Doctor Wholock

Salutiamo e  ringraziamo le nostre affiliate: Serietvitalia – Serial lovers – telefilm page – Film&SerieTV – Serie tv, la nostra droga – Serie Tv Italia