Recensione – Hannibal 3×12 “The Number Of The Beast is 666”

È proprio vero che il tempo passa più velocemente quando uno si diverte! Già, è un po’ cattivello da dire, ma anche voi dovete ammettere che siete stati incollati allo schermo per scoprire cosa sarebbe successo a Chilton.

image

La nuova e migliorata strategia dell’FBI per catturare la Fatina dei Denti non è esattamente “a prova di omicidio”. Jack e Alana (che non ha le palle per fare nulla, se non per sparare qualche frase fatta ogni qualvolta che qualcuno le rivolge la parola) decidono di usare la stampa per arrivare al serial killer. E quale migliore gossippara, se non Freddie? A lei Chilton prova a spiegare la patologia di Tooth Fairy (che viene chiamato appositamente così nell’articolo, per farlo ancor più incazzare), la quale viene edulcorata, abbellita e ingioiellata da Will, grazie all’utilizzo di termini accattivanti, quali “impotente”, “frutto di un incesto”, “fallimento sessuale”, “animale” e altri complimenti su questa linea.

image

Il Grande Drago Rosso non ne è propriamente felice e decide di rapire Chilton. Lo incolla ad una sedia a rotelle, nudo, imbavagliato e con un assorbente sugli occhi a mo’ di benda (un tocco di classe). Tutta la scena seguente è angosciante, spaventosa e ansiogena, peccato per la figuraccia quando Reba bussa alla porta… Tipo “honey i’m home!” e nel mentre Francis con un passamontagna in testa e un uomo nudo e tremante davanti a lui. Menomale che è cieca.

Appena riesce a disfarsi della donna (che era andata lì per dargli del brodo e confessargli, di nuovo, i suoi sentimenti), Francis torna alla carica sul povero Chilton. Gli mostra delle diapositive, mentre Frederick cerca di convincerlo a lasciarlo andare indenne. E il Grande Drago Rosso è misericordioso: lo costringe a registrare un video nel quale avvisa Will della terribile sorte che gli spetta, e poi, sempre come segno di misericordia, lo morde, strappandogli via le labbra, in una scena davvero disgustosa che io, ovviamente, non sono riuscita a guardare. Guardo Hannibal solo per i dialoghi ormai. Dopo di che da fuoco a lui e alla sedia. Povero Chilton, già non aveva avuto una settimana facile, con Hannibal che si era messo a confutare tutte le sue teorie su Hannibal the Cannibal. Teorie che, oltretutto, gli stavano salvando il culo, essendo ciò su cui si basava l’infermità mentale. Ma vabbé, Hannibal se ne frega di tutto e di tutti e pensa solo a divertirsi mentre è ancora vivo e vegeto.

image

E la sua gioia nel sapere Chilton combinato in quella maniera per colpa di Francis lo riempie di gioia, una gioia che non riesce a contenere neanche di fronte a Jack e Alana, che gli sottopongono le labbra mangiucchiato del povero dottore. Ma Chilton non è il solo che se la sta passando male, perché anche Reba è nelle mani (o nelle zampe) del Grande Drago Rosso che, per la prima volta, le confessa chi è realmente.

Puntata assolutamente eccellente, che ha raggiunto picchi stupendi nelle scene tra Will e Bedelia, la quale cerca di aiutarlo a fare luce e chiarezza nella sua mente, costantemente obnubilata da Hannibal. Quando parlano di ciò che Will, forse inconsciamente, ha fatto a Chilton, posando in un determinato modo in foto, è stato illuminante, complice poi la scena finale tra Will e lo stesso Chilton, ridotto in una maniera impressionante, che gli dice che gli ha messo la mano sulla spalla come si fa con un animaletto fedele. Quella era la fine che spettava a Graham, non a lui, questo gli rimprovera. Anche se sappiamo che il Grande Drago Rosso ha piani ben più terribili e cruenti per il nostro Will. Posso dire che davvero non vedo l’ora che arrivi la prossima settimana: sarà triste dire addio (probabilmente per sempre) ad una serie così ben fatta e recitata così intensamente come Hannibal, ma la voglia di vedere come andrà a finire è addirittura superiore alla tristezza di vederlo finire.

 

  • Per essere più precisi, di labbra del poveraccio ne resta una sola, perché l’altra se l’è pappata Hannibal. Scena disgustosa quasi quanto quella dell’assalto della Fatina (lo scrivo apposta per farlo arrabbiare), che neppure io sono riuscita a vedere.

    • Hai ragione, è stata una scena abbastanza epica quella… Aveva una faccia così innocente che stentavo a crederci!