Recensione – Better Call Saul 2×04 “Gloves Off”

Questa quarta puntata era una delle più attese dell’intera serie. La richiesta di Nacho a Mike era cristallina “bisogna che tu faccia sparire un uomo”. Davamo tutti per scontato che Mike, alla ricerca di denaro, accettasse, la domanda più impellente era “chi vuole far uccidere Nacho?”

L’episodio comincia con una visione terrificante, Mike tumefatto in volto e palesemente sfinito. Grande indizio che ci porta subito a credere che il piano non sia andato come sperato. Dopodiché assistiamo ad un lungo flashback che ci mostra cosa è accaduto, partendo dalla richiesta di Nacho e ripercorrendo, ovviamente, anche le vicende riguardanti Jimmy che è in difficoltà lavorativa per colpa della pubblicità.

Abbiamo parlato di indizio vedendo Mike conciato in quello stato, ma quando ascoltiamo che il bersaglio di Nacho è il suo “collega” Tuco, siamo certi (conoscendo la storia di Tuco in BB) che la missione è destinata a fallire e si aspetta solo di sapere il come questo avvenga. Nacho era stato minacciato dallo stesso Mike, pronto a rivelare i traffici che lo vedono coinvolto senza Tuco, e la richiesta di Nacho è proprio concentrata su questo. Tuco è un uomo senza nessun codice etico, neanche verso gli amici. Quindi va eliminato per la salvaguardia della propria vita. Come dar torto a Nacho ricordando una delle ultime violentissime scene della prima stagione di BB, dinanzi a Walter e Jesse terrorizzati.

La puntata successivamente segue le vicende di Jimmy, intento a difendere a spada tratta Kim, finita sotto accusa per aver omesso la questione pubblicità. Intenso lo sfogo di Jimmy nei confronti del fratello, ormai arrivato al disprezzo. Il tutto non fa altro che aumentare l’attesa per la vicenda Mike-Nacho-Tuco.

Il finale è un concentrato di genialità, sia per meriti della scenggiatura sia per le scelte di Mike che scombussolano l’episodio e ci portano a capire che avevamo fin dall’inizio torto. Il piano non fallisce, bensì cambia perché Mike si rifiuta di uccidere l’uomo (era prevedibile se si ricorda il suo rifiuto con il veterinario). L’occhio nero è causato sì per via delle violenze di Tuco a Mike, ma per far si che il criminale venga trovato in fragranza di reato dalla polizia, chiamata precedentemente in anonimato da Mike stesso.

Una puntata che pone fine alla falsa calma che aveva contraddistinto questa stagione. Ottima l’idea di concentrare la parte centrale dell’episodio sul rapporto Jimmy-Chuck, per poi riservare il finale alle vicende di Mike. Un Jimmy che dovrà impegnarsi ancor di più adesso che ha quasi tutti contro, il rapporto con Kim non ne beneficerà di sicuro.

Infine eccezionale rivedere Krazy 8 (l’uomo ucciso da Walter nella prima stagione). Grazie al piano di Mike capiamo perché il malvivente è riuscito a lasciare l’aria piena di paura e diventare uno dei “boss”, fino almeno alla sua morte. Difatti l’incarcerazione di Tuco è stata per lui un incentivo che lo ha portato a diventare uno dei leader del settore. Incredibile vederlo così sottomesso al buon Tuco, impaurito persino dal suo sguardo.

 

 

 

Ringraziamento particolare alla fans page dello show AMC: Better Call Saul – Italia

Salutiamo e  ringraziamo le nostre affiliate: Serietvitalia – Multifandom is the way. Okay? Okay. – Le serie tv mi riempiono la vita – Serie tv news – Telefilm e film 4ever – Serial lovers – telefilm page – Film&SerieTV – Serie tv, la nostra droga – Serie Tv Italia – Non solo cinema – Telefilm MoodI Love Film and Telefilm

Summary
Article Name
Recensione - Better Call Saul 2x04
Author