Lo Chef consiglia: “Pirati! Briganti da strapazzo” (2012)

La Aardman Animations, lo studio d’animazione britannico, nel 2011 produsse “Il figlio di Babbo Natale”, primo film girato interamente in computer grafica. Un’inversione di tendenza che aveva preoccupato i fans più affezionati, abituati alla tecnica, molto più elegante ed apprezzata, dello stop-motion.

Un semplice esperimento che non ha intaccato lo stile della Aardman, che ha prodotto successivamente “Pirati!” e “Shaun, una vita da pecora”, entrambi realizzati con la tecnica anche detta “frame by frame”.

551178_497278010287728_742559680_n

Con questo articolo vi proponiamo proprio “Pirati! Briganti da strapazzo“, film datato 2012 e diretto da Peter Lord, fondatore dello studio d’animazione e regista di “Galline in fuga” (2000), primo lungometraggio della Aardman.

La storia è ambientata nel 1837 e racconta le avventure di Capitan Pirata, un bizzarro corsaro che da molto tempo prova ad accaparrarsi il tanto agognato titolo di “Pirata dell’anno“. Come ogni anno il capitano sembra essere fuori dai giochi, ma l’incontro con un giovane Charles Darwin cambierà le carte in tavola. Il capitano possiede infatti un dodo, animale che il mondo considerava estinto e che diventa ben presto un obiettivo di Darwin, intenzionato a consegnarlo alla regina Vittoria, disposta a pagare profumatamente il pirata per avere il dodo. Peccato che la regina sia un’acerrima nemica dei pirati..

pirati-briganti-da-strapazzo-19

Tratto dai romanzi di Gideon Defoe, “Pirati!” è un lampante esempio della bravura degli animatori della Aardman. Lo spettatore è immerso completamente nella storia anche grazie alle svariate ambientazioni: navi pirata, salotti reali, ville, porti, concorsi scientifici e la cara vecchia Londra, con le sue inimitabili stradine. L’immancabile humor britannico viene regalato a personaggi divertenti e sopra le righe, a partire dal Capitan Pirata doppiato da Hugh Grant (in italia da Christian De Sica), ma anche ai personaggi secondari, tra i quali come detto ci sono anche la Regina Vittoria e Charles Darwin. Nel cast dei doppiatori britannici infatti spiccano diversi nomi da segnalare: da David Tennant a Martin Freeman, passando per Brendan Gleeson e Salma Hayek.

Quello della Aardman è un tipo di cinema d’animazione che apprezziamo da tempo, lontano dalla perfezione visiva della Pixar o della Illumination, ma se possibile più sofisticato e interessante. Se poi a questo si aggiungono personaggi brillantemente caratterizzati, ambientazioni visivamente d’impatto e risate assicurate, “Pirati!” diventa uno dei film d’animazione più apprezzati e divertendi degli ultimi anni. Come testimoniato dalla nomination agli Oscar ricevuta nel 2013.

Ecco il trailer del film:

 

Vi raccomandiamo di visitare la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle novità del mondo del cinema e della tv: CineTvRecensioni.com

Ringraziamo le nostre affiliate: Movieland – Ieri, oggi e domaniI love CINEMA – Telefilm, film, music and more – Multifandom is the way. Okay? Okay. – I love cinema quotes – Not only a fandom. We are multifangirls – L’incantesimo del cinema – Il “Cinematografo” – Telefilm e film 4ever – Tutti pazzi per il cinema – Film&SerieTV – Because i love films. – Dopotutto domani è un altro film – Il mio film preferito è… – Cinemateca Multimediale – Movies&Scenes – Mad for Cinema – Cinema movie and pop – Nel labirinto del cinema – Cinema per tutti – Cinemastory – Cinefili per scelta – La bottega dei film – Non solo cinema – Film telefilm e libri – Cinema e cinema